Luigi Torreggiani
fotografie
Trieste - 2014
1 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Trieste - 2014
Tirana, Albania - 2014
2 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Tirana, Albania - 2014
Modica, Sicilia - 2016
3 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Modica, Sicilia - 2016
Salisburgo, Austria - 2015
4 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Salisburgo, Austria - 2015
Himara, Albania - 2014
5 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Himara, Albania - 2014
Prizren, Kosovo - 2014
6 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Prizren, Kosovo - 2014
Nacionalni park Sutjeska, Bosnia ed Erzegovina - 2014
7 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Nacionalni park Sutjeska, Bosnia ed Erzegovina - 2014
Pocitelj, Bosnia ed Erzegovina - 2013
8 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Pocitelj, Bosnia ed Erzegovina - 2013
Fez, Marocco - 2011
9 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Fez, Marocco - 2011
Butrinto, Albania - 2014
10 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Butrinto, Albania - 2014
Zagabria, Croazia - 2016
11 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Zagabria, Croazia - 2016
Graz, Austria - 2016
12 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Graz, Austria - 2016
Piacenza - 2013
13 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Piacenza - 2013
Trieste - 2014
14 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Trieste - 2014
Monte Etna, Sicilia - 2016
15 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Monte Etna, Sicilia - 2016
Pristina, Kosovo - 2014
16 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Pristina, Kosovo - 2014
Trieste - 2014
17 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Trieste - 2014
Sutrio, Carnia - 2015
18 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Sutrio, Carnia - 2015
Bobbio (PC), 2016
19 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Bobbio (PC), 2016
Pocitelj, Bosnia ed Erzegovina - 2013
20 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Pocitelj, Bosnia ed Erzegovina - 2013
Isola d'Elba, Monte Capanne - 2014
21 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Isola d'Elba, Monte Capanne - 2014
Trieste - 2014
22 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Trieste - 2014
Gjirokastra, Albania - 2014
23 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Gjirokastra, Albania - 2014
Budapest - 2012
24 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Budapest - 2012
Roma - 2014
25 / 25 prev / next pause play enlarge slideshow thumbs
Roma - 2014

Moto a Luogo

"Attraverso il mirino, colui che fotografa può uscire da sé ed essere dall’altra parte, nel mondo, può meglio comprendere, vedere meglio, sentire meglio, amare di più"
Wim Wenders


Ho iniziato questo progetto viaggiando, ma non si tratta di un lavoro sul viaggio, così come non si tratta di un reportage su un territorio specifico o su una storia ben definita. E' semplicemente un'indagine visiva sulle persone nei loro luoghi. Non si tratta di ritratti, nemmeno di architetture, ma di momenti in cui questi due elementi coincidono, diventando qualcosa di indivisibile, in una fotografia. Nella sintassi della frase il complemento di "moto a luogo" indica il luogo verso il quale qualcuno o qualcosa si dirige, rispondendo alle domanda: "verso dove?". Questa ricerca visiva parte da luoghi diversificati, tenta di descriverli assieme ai propri abitanti, ma vuole poi suscitare domande su tutti noi, le stesse impresse nel grande quadro di Paul Gaugin: da dove veniamo, dove andiamo, chi siamo?


Un luogo non è solo uno spazio fisico, definito da coordinate geografiche. Ci sono luoghi carichi di suggestioni, con propri colori, suoni, luci, storie e memorie. L’identità di un territorio, il suo spirito e l’atmosfera che lo contraddistingue, sono fattori che identificano in modo univoco ed esclusivo, quanto ed oltre gli aspetti fisici e oggettivi, un microcosmo. Luigi Torreggiani attraversa spazi diversi e lontani, vivendoli con partecipazione emotiva, empaticamente. S’immerge negli ambienti e instaura con essi uno scambio umano, vero e profondo. Ogni contesto, con i suoi abitanti, rappresenta un mondo da scoprire, perlustrare e soprattutto conoscere, comprendere e, infine, rappresentare. L’immagine non è mai manipolata, perché ciò che conta è la realtà. Torreggiani è attratto della verità delle cose, quanto dalle cose vere, autentiche e quindi speciali, irripetibili. Afferra e trasmette il genius loci, cioè l’anima di quel pezzo di terra. Sarajevo, Trieste, Belgrado, Zagabria, Budapest, Roma, Tirana, Fez, Firenze, l’Elba, sono mete di un moto incessante, continuo, che si nutre di racconti, memorie, sensazioni ed emozioni. Il vissuto soggettivo impressiona ogni scatto, perché l’[i]hic et nunc è un elemento portante della visione, che influenza la forma. Il fotografo si muove con consapevolezza, sensibile a quegli aspetti del vissuto spesso tralasciati o non considerati degni di nota. Egli invece li osserva e li documenta, mettendoli in valore. Fotografie dunque che parlano di quei luoghi, intesi e comunicati, quali ambienti gravidi di un vissuto e di una dimensione immateriale che si può avvertire, oltre lo sguardo, e immortalare in un fotogramma. A guidare la macchina sono attenzione e conoscenza, il viatico per cogliere “Chi e che cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio” (Italo Calvino, Le città invisibili).[/i]
- - -
Tiziana Tommei

loading